Eiaculazione precoce: cosa dicono i medici

eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce è una condizione comune che colpisce molti uomini. Questo disturbo si verifica quando un uomo eiacula prima del desiderato, spesso con una minima stimolazione sessuale. L’incidenza esatta non è nota, ma alcune stime suggeriscono che fino al 30% degli uomini potrebbe essere affetto da eiaculazione precoce. Ecco una panoramica delle cause, delle opzioni di trattamento e delle implicazioni per la salute dell’eiaculazione precoce.

Cause dell’eiaculazione precoce

L’eiaculazione precoce può essere causata da una varietà di fattori, che possono essere suddivisi in due categorie principali: psicologiche e biologiche.

  1. Fattori Psicologici:
  • Ansia e Stress: L’ansia, lo stress e altri problemi emotivi possono contribuire all’eiaculazione precoce. In particolare, l’ansia da prestazione può avere un impatto significativo.
  • Depressione: La depressione può influenzare negativamente la funzione sessuale e contribuire all’eiaculazione precoce.
  • Problemi Relazionali: Difficoltà nelle relazioni possono causare o aggravare l’eiaculazione precoce.
  1. Fattori Biologici:
  • Desequilibrio Ormonale: Un squilibrio degli ormoni, come la serotonina, può essere correlato all’eiaculazione precoce.
  • Infiammazione della Prostata: L’infiammazione della prostata o la prostatite possono causare eiaculazione precoce.
  • Fattori Genetici: Esiste una certa evidenza che l’eiaculazione precoce può avere una componente genetica.

Opzioni di Trattamento dell’eiaculazione precoce

Il trattamento dell’eiaculazione precoce può includere terapie psicologiche, farmacologiche e fisiche.

  1. Terapia Psicologica:
  • La terapia cognitivo-comportamentale può aiutare a gestire l’ansia e altri problemi emotivi associati all’eiaculazione precoce.
  1. Farmacoterapia:
  • Alcuni antidepressivi, come gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), possono ritardare l’eiaculazione.
  • I farmaci topici anestetici possono anche essere utili per ridurre la sensibilità.
  1. Esercizi Pelvici:
  • Gli esercizi del pavimento pelvico, come gli esercizi di Kegel, possono aiutare a rafforzare i muscoli intorno all’uretra e ritardare l’eiaculazione.

Implicazioni per la Salute

L’eiaculazione precoce può avere un impatto negativo sulla qualità della vita, causando stress, ansia e problemi di autostima. Può anche influenzare le relazioni. Tuttavia, con il trattamento appropriato, molti uomini trovano sollievo dai sintomi e sono in grado di mantenere una vita sessuale soddisfacente.

Conclusione

L’eiaculazione precoce è una condizione trattabile. Se pensi di soffrire di eiaculazione precoce, è importante parlare con un medico che può fornire una diagnosi accurata e suggerire un piano di trattamento personalizzato.

Desiderio e Amore

desiderio e amore

Il desiderio sessuale e l’amore romantico sono due intimi compagni nella vita di una coppia. Mentre il sesso è una manifestazione fisica del desiderio e della passione, l’amore va oltre il semplice bisogno di soddisfare una pulsione. Questa dicotomia tra desiderio sessuale e amore profondo è ben rappresentata nel testo sopra menzionato.

Nel testo si parla di due persone che si desiderano sessualmente, un egocentrismo che porta a una fame reciproca dei corpi. Una volta che si soddisfano sessualmente, si abbandonano al sonno, senza pensare a ciò che viene dopo. Questa descrizione evidenzia come il sesso possa essere un momento di appagamento immediato, una gratificazione fugace.

D’altra parte, le persone innamorate hanno una fame doppia: desiderano sia i corpi sia le anime l’uno dell’altro. Fare l’amore non è solo un modo per godere dei corpi, ma anche di condividere le proprie vite, le esperienze passate e i sentimenti profondi. L’amore va oltre il bisogno fisico e diventa un desiderio di connessione a livello emotivo e spirituale.

Tuttavia, questa fame dell’anima non si sazia facilmente. Dopo essersi addormentati, si risvegliano desiderando l’altro nuovamente. Anche lontani, le persone innamorate cercano l’una dell’altra, desiderose di ristabilire quella connessione profonda che solo l’amore può offrire. Il sesso, dunque, diventa solo un modo per placare il desiderio fisico, mentre l’amore è una danza vorticosa che li trascina, in un turbinio di emozioni e sentimenti.

Il testo evidenzia ancora una volta la differenza tra semplice desiderio sessuale e amore. Il sesso è descritto come un “bacio isolato”, un momento passeggero di intimità fisica. L’amore, invece, è rappresentato come una giostra che li trascina, un vortice di emozioni e sensazioni che unisce due persone in un modo più profondo e completo.

In definitiva, il testo mette in luce la differenza tra il bisogno sessuale e il desiderio di una connessione più profonda e significativa. Soddisfare il desiderio sessuale può portare momentaneo appagamento, ma l’amore è ciò che rende davvero appagante una relazione. La fame dell’anima continua a bruciare, spingendo le persone innamorate a cercarsi e a desiderarsi ancora e ancora.

Massaggi per donne

Massaggi per donne

Parlare di massaggi per donne è oggi un argomento che si può trattare con serietà e professionalità. Finalmente, le donne stanno diventando più consapevoli della loro sensualità e femminilità. Hanno così la possibilità di esprimere i loro bisogni emotivi e trovare soddisfazione nei massaggi.

Un recente studio ha rilevato che moltissime donne non sono soddisfatte della loro vita sessuale, fingono l’orgasmo e hanno un basso livello di conoscenza sul funzionamento del corpo femminile. Ecco quindi che provare un massaggio Tantra può essere un modo per sentirsi più a contatto con sé stesse e con la propria natura femminile.

Massaggi per donne e Tantra

Nei centri benessere si effettuano diversi tipi di massaggio (rilassante, rassodante, snellente e anticellulite) ma non hanno lo stesso effetto di un massaggio Tantra per la donna. Quest’ultimo, infatti, è un’esperienza unica e speciale che, se effettuato in modo professionale, può portare alla donna una sensazione di benessere e di consapevolezza, abbattendo ogni barriera fisica, culturale ed energetica. Per questo motivo, il massaggio tantrico viene eseguito in completa nudità da entrambi i soggetti, per unire l’energia maschile ed energia femminile.

Massaggio per donne e Tantra

Durante un massaggio Tantra il corpo viene stimolato con movimenti lenti e circolari, con l’utilizzo di tecniche di respirazione e con la presenza di un contatto psicofisico che permette alla donna di raggiungere una profonda sensazione di relax e di benessere. Questo percorso, completamente nuovo, vi permetterà di riscoprire la vostra energia personale, la vostra sensualità e femminilità, la vostra vera natura di donna.

Grazie a questo massaggio, la donna può riscoprire e dar voce al suo “sé”, la sua energia interiore e ritrovare uno stato di benessere fisico e mentale.

Per moltissime donne che hanno provato il massaggio Tantra, è stata una vera e propria rinascita, una riscoperta di se stesse, una ritrovata consapevolezza del proprio corpo, del proprio spirito e delle proprie energie.

Benefici del massaggio per donne

In un mondo in cui l’emancipazione femminile è sempre più in crescita, l’argomento dei massaggi per donne è sempre più importante. Fino a non molto tempo fa, parlare di massaggi in maniera seria ed esplicita era considerato tabù ed ancora oggi ci sono molti pregiudizi e stereotipi che circondano l’argomento.

Tuttavia, grazie anche all’emancipazione femminile, si sta lentamente iniziando a parlare di massaggi per donne in maniera aperta e onesta, senza imbarazzo.

Le donne di oggi si stanno evolvendo e diventano sempre più consapevoli della loro sensualità e femminilità. Hanno bisogno di sentirsi apprezzate e di sentire i loro bisogni emotivi soddisfatti.

La donna moderna e la Shakti

I massaggi per donne possono rappresentare un modo valido per ritrovare la Shakti moderna e sentire di nuovo la propria vera natura femminile.

Vengono effettuati vari tipi di massaggi come i massaggi rilassanti, i massaggi rassodanti, i massaggi snellenti ed i massaggi anticellulite, ma mancano di sensualità e coinvolgimento.

Per questo motivo è consigliabile rivolgersi ad un esperto di massaggi per donne, il quale saprà accompagnare la donna in un vero e proprio percorso tantrico esperenziale, volto alla scoperta di se stessa.

Come si effettua il massaggio per donne

Il massaggio Tantra viene effettuato in completa nudità sia da parte della donna che dell’operatore tantrico, proprio per abbattere ogni barriera fisica, culturale ed energetica che si forma tra le due persone.

Durante il massaggio, vengono effettuati movimenti circolari, tecniche di respirazione e un contatto psicofisico che permette alla donna di raggiungere un profondo stato di benessere.

Grazie al massaggio Tantra, la donna può riscoprire se stessa, la sua energia interiore e la sua vera femminilità.

Può ritrovare una maggiore consapevolezza del proprio corpo, una nuova energia, una maggiore soddisfazione sessuale ed una maggiore serenità.

Per moltissime donne che hanno provato il massaggio Tantra, è stata una vera e propria rinascita, una riscoperta di se stesse, una ritrovata consapevolezza e di una maggiore soddisfazione sessuale.

I benefici del massaggio Tantra per donne

Parlando di massaggi per donne non possiamo non ricordare i benefici che possono portare questo tipo di trattamento.

Un massaggio Tantra, se effettuato in maniera corretta e professionale, può portare alla donna numerosi vantaggi ed aiutarla a superare i tabù culturali che l’hanno scollegata dal proprio corpo e dalle proprie emozioni più profonde.

Questo tipo di massaggio può aiutare la donna a ritrovare la sua energia personale, a riscoprire la sua sensualità e femminilità, sia a livello fisico che mentale, e a ritrovare uno stato di benessere generale.

Inoltre, un massaggio Tantra può aiutare la donna a riscoprire una maggiore consapevolezza del proprio corpo, una maggiore soddisfazione sessuale ed una maggiore serenità.

Inoltre, grazie ai massaggi, la donna può sentirsi più a suo agio con se stessa, ritrovare una maggiore fiducia in se stessa, una maggiore sicurezza nelle proprie capacità e nelle sue relazioni interpersonali.

Massaggi per donne ed emancipazione femminile

Grazie all’emancipazione femminile, si sta iniziando a parlare sempre più apertamente dei massaggi per donne in maniera onesta e senza pregiudizi.

Le donne di oggi, in cerca di maggiore soddisfazione sessuale e di una maggiore consapevolezza del proprio corpo, possono trovare nei massaggi un valido aiuto.

Un massaggio Tantra, se effettuato in maniera corretta da parte di un esperto, può portare numerosi benefici alla donna come una maggiore consapevolezza del proprio corpo, una maggiore soddisfazione sessuale ed una maggiore serenità.

Inoltre, può aiutare le donne a sentirsi più a loro agio con se stesse, a ritrovare una maggiore fiducia in se stesse, una maggiore sicurezza nelle proprie capacità e nelle relazioni interpersonali.

Conclusione

In conclusione, è importante sottolineare che i massaggi per donne possono rappresentare un valido modo per ritrovare la Shakti moderna, la propria energia interiore e la propria femminilità.

Grazie ai massaggi, le donne possono ritrovare una maggiore consapevolezza del proprio corpo, una maggiore soddisfazione sessuale ed una maggiore serenità.

Inoltre, possono sentirsi più a loro agio con se stesse, ritrovare una maggiore fiducia in se stesse, una maggiore sicurezza nelle proprie capacità e nelle relazioni interpersonali.

I massaggi possono rappresentare un modo per le donne di riscoprire la loro vera natura e di ritrovare la loro energia interiore.

Il sistema dei Chakra

chakra

Il concetto dei chakra, pur se in Occidente è stato introdotto solo di recente, in Oriente è conosciuto da quattromila anni ed è usato per comprendere meglio il corpo e la mente umana.

I chakra non sono parti fisiche del nostro corpo come gli organi, le ossa e i muscoli, ma sono centri energetici, posizionati in determinate aree del corpo, che influenzano il comportamento e sono a loro volta influenzati dal corpo. Come il vento che non possiamo vedere ma di cui notiamo gli effetti (il rumore delle foglie che si muovono, le nubi che corrono nel cielo, la sensazione di fresco sulla pelle).

I Chakra nel corpo umano

Cosa sono i Chakra

Il sistema dei chakra può essere interpretato in diversi modi, quello che più mi piace racconta che l’obiettivo di ogni persona è di elevarsi verso un livello più alto di consapevolezza attraverso una serie di stadi evolutivi e i chakra rappresentano questi stadi.

Comprendendo sempre meglio il loro funzionamento, ci si rende conto che non sono meri racconti immaginari ma ci permettono davvero di conoscere noi stessi e di agire su di noi per risolvere i nostri problemi.

Il sistema dei Chakra

Il sistema dei chakra più utilizzato prevede la presenza di 7 chakra fondamentali:

  • Primo chakra: Muladhara (posizione > perineo)
  • Secondo chakra: Svadhisthana (posizione > addome)
  • Terzo chakra: Manipura (posizione > plesso solare)
  • Quarto chakra: Anahata (posizione > cuore)
  • Quinto chakra: Vissudha (posizione > gola)
  • Sesto chakra: Ajna (posizione > fronte)
  • Settino chakra: Sahasrara (posizione > testa)

Come possiamo agire sui chakra?

Attraverso la respirazione, lo yoga, il tantra e la meditazione possiamo imparare, con un po’ di pratica, a lavorare con i vari chakra, per renderci conto di loro, per risvegliarli se hanno perso la loro attività e per riportarli in equilibrio se abbiamo energia in eccesso.

Il pregio di questo modo di interpretare l’operato del corpo umano è che possiamo interagire con esso sia attraverso l’esercizio fisico e sia attraverso la mente. In questo modo possiamo influenzare il corpo grazie alla mente e, viceversa, modificare la mente con l’aiuto del corpo. Questo processo non è semplice e richiede studio, volontà e applicazione costante. Innanzitutto è fondamentale comprendere la reale natura dei chakra e quale parte di noi agiscono, conoscere l’energia e come scorre nel nostro corpo e poi impegnarsi a diventare sempre più consapevoli di questa energia e scoprire come gestirla.

Chakra e crescita personale

Questo percorso di apprendimento fa parte della crescita personale che è necessaria a chiunque desideri intraprendere la via del Tantra per diventare una persona migliore: Shakti e Shiva.

La filosofia del Tantra

filosofia del tantra

Esaminare la filosofia del Tantra significa penetrare nei suoi misteri più nascosti e oltrepassare le informazioni superficiali che generalmente vedono in esso solo una pratica sensuale. Le sue origini antiche, ricche di saggezza, sono una vera filosofia di vita applicabile anche all’uomo moderno, in grado di portare alla “liberazione”. Nonostante sia complicato per un occidentale entrare nel dettaglio di simboli e spiegazioni, un attento studio porterà ad apprezzarne i contenuti e a trarne benefici.

Esaminiamo ora i principi base della filosofia del Tantra

Esistono quattro aspetti fondamentali della filosofia del Tantra che devono essere integrati insieme per fare in modo che una persona possa realizzare il proprio potenziale. Questi elementi sono il piacere (bhoga), il disimpegno (pravrtti), l’impegno mondano (pravrtti) e la liberazione (moksa). Per raggiungere la realizzazione del Sé è necessario conoscere come utilizzare questi quattro elementi allo stesso tempo. Ciascuno di essi ha un ruolo unico e importante nella realizzazione del Self.

La filosofia del Tantra si basa sull’esperienza.

A differenza di altre filosofie e discipline, la filosofia del Tantra è sperimentale piuttosto che teorico, poiché è stato ispirato dalle verifiche pratiche attuate nel corso dei millenni da veggenti e yogin. Di conseguenza, le pratiche che non portano a risultati positivi sono state abbandonate a favore di quelle più efficaci. Per questo motivo è conosciuto come “agama”, ossia “induzione” e “ciò che viene tramandato”: si tratta dei risultati ottenuti dagli antichi veggenti che vengono trasmessi. Ognuno di noi può testarne la validità e applicarli alla propria vita.

In definitiva, il Tantra è una scienza spirituale che, affidandosi alla ragione, è in grado di fornire una visione più completa del mondo, in opposizione a quelle religioni che limitano la nostra percezione a ciò che è buono e giusto.

I principi di buono e piacevole nella filosofia del Tantra

I maestri tantrici si sono resi conto che la divisione tra “buono” e “piacevole” non ha senso e che in un sistema di valori basato solo su uno dei due non si può ottenere una piena armonia. Pertanto, è nel Tantra che si può trovare un equilibrio: invece di sopprimere o negare i desideri, essi possono essere canalizzati verso uno scopo più alto. Tuttavia, anche una ricerca esagerata del piacere non è auspicabile, poiché può portare alla saturazione ed all’insensibilità.

La vera essenza della filosofia del Tantra Tantra è quella di unire “sacro” e “profano”, trasformando i piaceri mondani in strumenti per raggiungere la realizzazione di Sé. Questo è possibile solo se si eliminano dalla mente le false distinzioni create dalla società tra bene e male. Con il Tantra, la soddisfazione dei propri desideri e l’amore vero per gli altri vanno di pari passo. La realizzazione del Sé, chiamata “moksa”, è quindi raggiungibile nella vita di tutti i giorni e si manifesta con un completo successo in ogni aspetto della vita.

Massaggio tantrico

Massaggio tantrico

Il Massaggio Tantrico è una forma di massaggio che si basa su antichi principi orientali. Si tratta di una tecnica che ha come obiettivo quello di promuovere una profonda connessione tra il corpo, la mente e lo spirito.

Il massaggio tantrico, conosciuto anche come “massaggio sensuale”, è una forma di massaggio che si basa sulla filosofia tantrica e sulla tecnica dei cinque elementi: aria, fuoco, terra, acqua e metallo.

Massaggio Tantrico a Roma

Questa tecnica è stata sviluppata per aiutare le persone a raggiungere uno stato di profondo benessere, connessione e consapevolezza. La connessione tra il corpo, la mente e lo spirito può aiutare a promuovere una maggiore armonia, una maggiore intuizione e una maggiore consapevolezza di sé.

Che cos’è il Massaggio Tantrico

Il massaggio tantrico ha come obiettivo quello di aiutare le persone a raggiungere un profondo stato di connessione e consapevolezza. Il massaggio tantrico può essere praticato da un singolo o da una coppia, e può essere praticato su una base giornaliera, settimanale o mensile. È una forma di massaggio che si basa sulla filosofia tantrica e sulla tecnica dei cinque elementi: aria, fuoco, terra, acqua e metallo.

Il massaggio tantrico può essere utilizzato come una forma di terapia olistica o come un modo per raggiungere un profondo stato di benessere e di connessione con se stessi e con il proprio partner. Il massaggio tantrico può anche essere usato come un modo per aumentare l’energia sessuale, promuovere una maggiore consapevolezza di sé e rafforzare la connessione tra due persone.

Benefici del Massaggio Tantrico

Il massaggio tantrico ha molteplici benefici. Il primo beneficio è che può aiutare le persone a rilassarsi e a raggiungere un profondo stato di benessere. Un altro beneficio è che può aiutare le persone a raggiungere una maggiore consapevolezza di sé, promuovendo una maggiore connessione tra il corpo, la mente e lo spirito.

Rilasciare le tensioni con il massaggio Tantra

Il massaggio tantrico può anche aiutare a rilasciare le tensioni, a ridurre lo stress e ad aumentare l’energia sessuale. Inoltre, può aiutare a rafforzare la connessione tra due persone e può essere un modo per promuovere il benessere emotivo e fisico.

Come si pratica il Massaggio Tantrico

Il massaggio tantrico può essere praticato da un singolo o da una coppia. Inizia con un profondo rilassamento, attraverso esercizi di respirazione e di rilassamento muscolare. Successivamente, il massaggiatore eseguirà una serie di movimenti lenti e circolari, che aiutano a rilassare e a stimolare i punti di pressione sul corpo. Il massaggio tantrico può anche comportare tecniche di respirazione profonda, visualizzazione e meditazione.

Conclusione

Il Massaggio Tantrico è una forma di massaggio che si basa su antichi principi orientali. Si tratta di una tecnica che ha come obiettivo quello di promuovere una profonda connessione tra il corpo, la mente e lo spirito.

Il massaggio tantrico può aiutare le persone a raggiungere un profondo stato di benessere, connessione e consapevolezza, e può anche aiutare a rafforzare la connessione tra due persone.

Il massaggio tantrico può essere praticato da un singolo o da una coppia, e può essere praticato su una base giornaliera, settimanale o mensile. Se fatto correttamente, il massaggio tantrico può avere molti benefici, tra cui il raggiungimento di un profondo stato di benessere, la riduzione dello stress e l’aumento dell’energia sessuale.

Sessualità femminile e la risposta sessuale della donna

Sessualità femminile

La sessualità femminile è un tema complesso e affascinante. Le donne sono molto diverse gli uni dagli altri, e la risposta sessuale di una donna può variare notevolmente da quella di un’altra. La sessualità femminile è spesso complicata da una vasta gamma di fattori psicologici, sociali e biologici.

La risposta sessuale femminile è un processo complesso che comporta una serie di reazioni fisiche, emotive e mentali. Una risposta sessuale sana richiede una buona salute fisica, emotiva e mentale, nonché un’adeguata educazione sessuale.

Una sana sessualità femminile

Una risposta sessuale sana inizia con un’adeguata stimolazione sessuale. La stimolazione può provenire da un partner, dalla masturbazione o dall’esposizione a materiale sessualmente esplicito. Quando una donna è adeguatamente stimolata, il suo corpo può iniziare una reazione sessuale.

Il corpo di una donna inizia a produrre una serie di ormoni che aiutano a prepararla all’attività sessuale. Gli ormoni aumentano la libido, provocano un aumento del flusso sanguigno agli organi sessuali e aiutano a produrre lubrificazione.

Inoltre, la frequenza cardiaca, la respirazione e la pressione sanguigna aumentano durante una risposta sessuale. La donna può anche sperimentare cambiamenti nella sua vagina, come una maggiore lubrificazione e un aumento della dimensione.

Oltre ai cambiamenti fisici, la risposta sessuale femminile può essere accompagnata da una serie di emozioni e sentimenti. La donna può provare piacere, desiderio, sollievo, eccitazione, desiderio e piacere.

Le risposte sessuali della donna

Le risposte sessuali sono individuali e possono variare a seconda delle circostanze. Alcune donne possono avere una risposta più rapida ad alcuni stimoli sessuali, mentre altre possono avere una risposta più lenta. Le donne possono anche sperimentare diverse risposte sessuali in base ai loro stati d’animo, alla loro età, alle loro esperienze passate e alle loro convinzioni.

Pertanto, è importante che le donne imparino a conoscere e comprendere i loro corpi e le loro reazioni sessuali. La consapevolezza del proprio corpo e delle proprie risposte è un importante passo verso una salute sessuale sana.

Inoltre, la sessualità femminile è un processo dinamico. Le donne possono imparare a conoscere meglio i loro corpi e le loro reazioni sessuali attraverso la ricerca, la pratica e l’esplorazione. Ciò può aiutare le donne a sviluppare una maggiore consapevolezza e comprensione delle loro risposte sessuali e ad avere più fiducia in se stesse.

Infine, è importante ricordare che la sessualità femminile è complessa e unica. Non esiste un modo “giusto” o “sbagliato” di rispondere al sesso. La cosa più importante è che le donne imparino a conoscere e comprendere le loro risposte sessuali, e possano esplorare le proprie preferenze in modo sicuro, responsabile e rispettoso.

La sessualità femminile: le fasi

La sessualità femminile può essere suddivisa in diverse fasi distinte. Si tratta di comprendere come il meccanismo della risposta sessuale della donna può essere d’aiuto nell’individuare e trattare i disturbi sessuali.

Inizialmente si pensava che tutto il ciclo fosse monofasico, ma ora è stata identificata una struttura più complessa che comprende cinque fasi: desiderio, eccitazione, plateau, orgasmo e risoluzione. Ogni fase è in qualche modo correlata alla successiva e può influenzarla sia positivamente che negativamente. È importante capire bene questo meccanismo per poter trattare efficacemente i disturbi sessuali femminili.

Sessualità femminile: il desiderio

La sessualità femminile inizia con l’aspetto del desiderio. Questo può essere vissuto sia a livello corporeo che mentale, solitamente in forma di fantasie erotiche. Il desiderio è la fonte di piacere e da esso inizia un ciclo di risposta sessuale.

Sessualità femminile: l’eccitazione

Il desiderio provoca l’eccitazione con alcune modifiche fisiche nell’organo sessuale femminile. Nei tessuti della vagina e del clitoride si ha un afflusso sanguigno e l’irrigidimento, con un’aumentata lubrificazione vaginale. Si avvertono anche altri cambiamenti in altre parti del corpo: il battito cardiaco e il respiro accelerano, la pelle si arrossa e i capezzoli si induriscono in modo da essere stimolati durante l’atto sessuale.

Sessualità femminile: il plateau

L’eccitazione, prima di raggiungere il suo culmine, deve essere adeguatamente suscitata per un certo lasso di tempo. Di fatto, la donna deve mostrarsi consapevole di ciò che sta accadendo, dovrà immergersi completamente al fine di permettere all’energia sessuale di circolare in tutto il suo corpo e di raggiungere un punto da provocare l’orgasmo.

Vale la pena sottolineare che, mentre le prime fasi sono per lo più involontarie, la fase del plateau chiede che la donna si senta coinvolta e partecipe all’intero procedimento. Se ciò non accade, sarà complicato riuscire a provare un orgasmo.

Sessualità femminile: l’orgasmo

La sessualità femminile si esprime in modo eccezionale nell’orgasmo. Si può raggiungere dopo un periodo variabile, in cui aumenta il battito cardiaco e si assiste alle contrazioni muscolari vaginali. Ciascuna donna ha una percezione di questa esperienza del tutto unica e speciale, in alcuni casi può esserci anche un’emissione di liquido.

L’orgasmo femminile può essere raggiunto in vari modi, come ad esempio quello coitale ottenuto durante la penetrazione o quello causato dalla stimolazione del clitoride, organo dedicato esclusivamente al piacere. Inoltre, a differenza degli uomini, le donne possono raggiungere più orgasmi in sequenza senza dover attendere il periodo refrattario.

Sessualità femminile: la risoluzione

Dopo l’apice sessuale, si raggiunge la risoluzione, un periodo di relax che può comprendere anche un intervallo di tempo in cui non si desiderano ulteriori stimolazioni sessuali a causa del disagio che possono causare. La durata di questa fase è variabile a seconda della donna e può essere breve, in modo da riconquistare velocemente la prontezza ad avere un nuovo orgasmo.

Le origini del Tantra

Le origini del Tantra

È difficile stabilire con certezza una data di nascita del Tantra e le origini del Tantra. Gli studiosi di questa disciplina non attribuiscono molta importanza alle date e ai nomi delle persone, ma concentrano la loro attenzione piuttosto sugli aspetti concettuali. La corrente del Kashmir Shivaismo, il cui ordinamento e sistemazione dei testi risale a circa mille anni fa, è stata una delle principali fonti di ispirazione del Tantrismo. Si ritiene che i testi siano stati raccolti tra il III secolo a.C. e il IV secolo d.C., anche se risalgono a tradizioni orali più antiche. La parola “Tantra” è comparsa per la prima volta nel VI secolo d.C., ma questo non significa che il Tantra sia nato solo allora.

Tantra come filosofia basata sull’induzione

Il Tantra è una filosofia basata sull’induzione, cioè le sue dottrine, originariamente tramandate dai Veda, sono state sviluppate nel corso dei secoli da maestri yogin e veggenti. La sua origine è difficile da identificare con precisione (probabilmente anche precedente ai Veda) ma è stato un processo lento e graduale che ha portato alla stesura definitiva della filosofia tantrica.

Viene anche chiamato “agama” che significa “ciò che viene trasmesso” o “agamana” che significa “induzione”, poiché si basa sull’esperienza dei veggenti e degli yogin. Abhinavagupta definisce il Tantra come la “tradizione dell’esperienza”.

Se andiamo ancora più indietro nel tempo, questa tradizione viene associata alla tradizione “saiva” e attribuita ai dravidi, gli antichi abitanti dell’India.

Dove è nato e le origini del Tantra

Andrè van Lysebeth, uno degli iniziatori dello Yoga e del Tantra in Occidente, ha tentato di trovare una fonte storica e geografica più precisa sulle origini del Tantra. Basandosi sulla sua ricerca, ha ipotizzato che l’origine della filosofia tantrica si possa rintracciare in un’area specifica dell’India, quella che oggi è al confine con il Pakistan, dove il culto della Madre Divina e del Lingam era diffuso.

Inoltre egli ipotizza che i dravidi siano originari della civiltà Alpino-Mediterranea. Una scoperta del 1958 sostiene questa sua tesi: a Chatal-Huyuk, in Anatolia, è stato trovato un insediamento di 9.000 anni fa, reputato il primo luogo tantrico del mondo.

L’archeologia ha confermato che i resti della città testimoniano una società matriarcale, dove la donna occupava un ruolo di rilievo, con un culto centrato sulla Divina Madre. Nei santuari, sono state ritrovate figure femminili a braccia aperte, con le gambe divaricate, poste al centro del tempio e circondate da teste di toro (simbolo della mascolinità). Anche il dio maschile era visto come suo subalterno.

Conclusioni sulle origini del Tantra

L’e origini del Tantra risalgono a millenni fa. Il termine deriva dalla parola sanscrita “tantra”, che significa letteralmente “telaio” o “trama”. Il Tantra è una pratica spirituale e filosofica che ha origine nell’India antica. Nonostante sia vista come una pratica recente, i suoi principi sono stati scritti più di 2000 anni fa.

Il Tantra è una pratica complessa che comprende numerosi aspetti: filosofia, psicologia, meditazione, rituali e pratiche di yoga. La pratica del Tantra è principalmente focalizzata sul diventare consapevoli del proprio corpo e della propria mente. Si sostiene che la consapevolezza aiuti a liberare la mente e il corpo dal dolore, dai blocchi emotivi e dalle paure.

Molte delle pratiche e dei principi del Tantra sono ancora in uso oggi. Tra questi, la pratica della meditazione, le tecniche di respirazione, lo yoga, il risveglio spirituale, la consapevolezza e la pratica del sesso sacro. La pratica del Tantra può aiutare ad aumentare la consapevolezza di se stessi, a superare le paure e le ansie, a raggiungere un maggiore stato di benessere e di felicità.

Il Tantra è una pratica antica che può offrire ai praticanti benessere e consapevolezza. La pratica può aiutare a vivere una vita più consapevole, serena e ricca. Se desideri raggiungere una maggiore consapevolezza di te stesso e delle persone che ti circondano, il Tantra può essere una pratica utile da esplorare.

Massaggio di coppia e Tantra. Storia e benefici

Massaggio di coppia

Il massaggio di coppia tantra è una pratica antica che risale a millenni fa ed è stata praticata da diverse culture in tutto il mondo. Si tratta di una forma di massaggio sensuale che si concentra sulla connessione spirituale e fisica della coppia. Il massaggio di coppia è un modo per nutrire la relazione e creare uno spazio di intimità, armonia e amore.

Le origini del massaggio tantra di coppia

Le origini del massaggio tantrico di coppia risalgono all’antica India, dove veniva praticato come parte della filosofia tantrica. La parola “tantra” deriva dal sanscrito e significa “tessere insieme”. La filosofia tantrica è stata creata per aiutare le persone a raggiungere una consapevolezza spirituale, una connessione profonda con l’universo e una connessione più intima con la propria anima. La filosofia tantrica sostiene che il massaggio è un modo per connettersi con il proprio partner e con l’universo, ed è un modo per sperimentare un profondo senso di pace, armonia e benessere.

Il massaggio di coppia tantrico: benefici per la relazione

Il massaggio di coppia è un modo per nutrire la relazione e creare uno spazio di intimità, armonia e amore. Il massaggio tantrico di coppia è un modo molto intenso e profondo per connettere con il proprio partner. In questa pratica, si utilizzano tecniche di respirazione, visualizzazione, contatto visivo, tocco e altri metodi per stimolare una connessione profonda e significativa. Il massaggio tantrico di coppia è un modo per esplorare i propri limiti, sperimentare i propri sentimenti e portare a una consapevolezza più profonda di se stessi e del proprio partner.

Uno dei principali vantaggi del massaggio tantrico di coppia è che aiuta le persone a connettersi con se stesse e con il proprio partner. Il massaggio aiuta a sviluppare la fiducia e l’intimità tra i partner, e aiuta anche a raggiungere una connessione profonda e a portare la relazione ad un livello più profondo. Un altro vantaggio è che aiuta a sperimentare un profondo senso di pace, armonia e benessere. Questo tipo di massaggio può anche aiutare a liberare le energie bloccate, a ridurre lo stress e l’ansia, e a migliorare la salute generale.

Un altro vantaggio del massaggio tantrico di coppia è che aiuta a sviluppare una maggiore consapevolezza del proprio corpo e dei propri sentimenti. Il massaggio può aiutare a riconoscere ciò che si sente e ad essere più consapevoli delle proprie emozioni. La consapevolezza di se stessi è fondamentale per entrare in contatto con il proprio partner e per avere una relazione sana e appagante.

Il massaggio tantrico di coppia per la consapevolezza

Il massaggio tantrico di coppia può anche aiutare a sviluppare una maggiore sensibilità e consapevolezza reciproca. Quando le persone si massaggiano reciprocamente, iniziano a sperimentare una profonda connessione emotiva e spirituale. Questo permette loro di esplorare i loro sentimenti più profondi e di connettersi con il proprio partner in un modo più intimo. Le persone iniziano anche a imparare come comunicare meglio con il proprio partner, come esprimere i propri sentimenti e come risolvere i conflitti in modo costruttivo.

In definitiva, il massaggio tantrico di coppia è un modo molto profondo e significativo per connettere con il proprio partner, esplorare i sentimenti più profondi e creare uno spazio di intimità, armonia e amore. È un modo per nutrire la relazione e sperimentare un profondo senso di pace, armonia e benessere. Il massaggio tantrico di coppia può aiutare le persone a connettersi con se stesse e con il proprio partner e può anche aiutare a sviluppare una maggiore consapevolezza reciproca, sensibilità e consapevolezza.

Il massaggio di coppia

Un massaggio di coppia può essere un modo piacevole per rafforzare il rapporto e rivitalizzare un legame che è ormai caduto nella noia della routine. Se il massaggio di coppia è eseguito secondo le regole Tantra, i risultati saranno più soddisfacenti e questi effetti si faranno sentire sia nella vita di coppia che in quella quotidiana.

Abbiamo già approfonditamente spiegato in un altro articolo “Cosa è il Tantra?” tutti gli aspetti di questo argomento. Adesso andiamo a vedere come il massaggio di coppia e il Tantra possono essere collegati.

Rimani nel presente

La prima regola da seguire quando si esegue un massaggio di coppia tantrico è di rimanere presenti nel “qui e ora” senza focalizzarsi su dove si vuole arrivare. Se vi preoccupate di arrivare a un determinato punto, rischiate di non apprezzare il viaggio e di finire nell’ansia da prestazione. Quindi, quando iniziate un massaggio di coppia Tantra, è necessario dimenticare il tempo e lasciarsi trasportare dal momento. In questo modo, l’uomo e la donna si fonderanno in uno solo e la loro energia scorrerà tra i due corpi alimentandoli. Si trasformerà in una vera e propria meditazione.

Muoviti

Un altro segreto per avere un massaggio di coppia di alto livello è imparare a muovere tutto il corpo. Molti di noi non sanno più come muoversi e, anche durante i rapporti sessuali, solo alcune parti del corpo sono in movimento, bloccando così la circolazione dell’energia. Nel massaggio di coppia Tantra, invece, tutti e due i corpi si muoveranno in modo libero e spontaneo, senza controllo mentale. Questo scuoterà tutti i chakra, risveglierà l’energia bloccata e la farà fluire liberamente all’interno dei due corpi. Dopo un massaggio di coppia tantrico vi sentirete entrambi in uno stato di serenità e beatitudine per giorni.

Il Tantra e la sublimazione del sesso

Il Tantra e la sublimazione del sesso

Per capire meglio cosa è il vero Tantra e dei motivi per cui considera così importante il sesso, è necessario entrare in profondità sui suoi concetti fondamentali ed introdurre la “dottrina della mano sinistra” (sadhana kaula).

Il primo concetto da tenere presente è che, per il Tantra, il mondo è un’estensione di Siva e che l’energia di Siva che fa sentire i suoi effetti in tutto l’universo si chiama kundalini.

Il Tantra è percepire Siva in tutto ciò che ci circonda

Considerato, quindi, che tutto il mondo è un’estensione di Siva, possiamo usare il mondo per arrivare a Siva e la dottrina della mano sinistra insegna proprio a percepire Siva in tutto ciò che ci circonda. In pratica abbiamo tutto a portata di mano senza andare chissà dove e possiamo utilizzare ogni cosa come un mezzo per entrare in contatto con Siva.

In particolare, il rituale kaula è la parte pratica per contattare Siva e lo fa utilizzando alcuni mezzi per rendere il tutto più semplice e diretto:

  • il mondo esterno,
  • la donna (shakti),
  • la coppia maschio/femmina,
  • il corpo,
  • la respirazione,
  • la mente.

Ricordiamo che per il Tantra la donna gode di un’altissima considerazione e non viene vista solo come un essere terreno ma soprattutto come una Dea. Già questo concetto si ricollega al fatto di vedere Siva in tutto ciò che ci circonda e trova la sua massima espressione nella sessualità.

La kundalini e l’energia sessuale

In particolare la kundalini, la potenza di Siva che pervade l’universo, è presente dentro di noi come energia sessuale (simboleggiata da un serpente attorcigliato ed addormentato), ed il sesso può essere uno dei mezzi per arrivare a Siva. Questo non vuol dire che il sesso è l’unico modo per elevarsi ma sicuramente è uno dei più diretti in quanto l’energia sessuale è la forza più potente che abbiamo dentro di noi. E questo accade perché i nostri desideri sono energia pura che possiamo trasformare e trasportare a livelli più elevati.

Perché è così importante subliminare il sesso e non semplicemente continuare ad utilizzarlo come abbiamo sempre fatto? Perché per il Tantra l’energia sessuale è la stessa che pervade tutto l’universo e attraverso di essa si può raggiungere la gioia ma solo se viene risvegliata nel modo giusto.

Infatti la kundalini quando viene normalmenete risvegliata dal piacere sessuale a cui siamo abituati si scarica verso il basso (primo chakra), mentre l’operatore tantrico ha la capicità di invertire il flusso energetico e farla salire verso l’alto andando ad interessare tutti gli altra chakra fino ad andandrsi ad unirsi a Siva (settimo chakra).

È per questo motivo che il vero praticante tantrico cerca di limitare l’orgasmo classico perché per lui è solo uno spreco di energia che potrebbe essere utilizzata per scopi più alti, ossia raggiungere la sublimazione del sesso.

Questo atteggiamento nei confronti del sesso si basa su due presupposti:

  1. considerare il sesso come un’attività nobile e sacra come mezzo per raggiungere la liberazione spirituale,
  2. provare il vero amore per il proprio partner sessuale e considerlo una divinità (Siva e Shakti).

Fatte queste premesse si capisce l’importanza che ricorprono gli organi sessuali nel Tantra, infatti l’organo sessuale maschile (lingam) viene considerato come se fosse Siva e l’organo sessuale femminile (yoni) viene considerato come se fosse Shakti.

Il Tantra è il vero amore

Uno dei presupposti su cui si basa il Tantra è che bisogna provare l’Amore vero verso il partner sessuale: l’uomo deve vedere la donna come una divinità (Shakti) e la donna deve vedere l’uomo come una divinità (Siva). Tutto questo al fine di amarsi intensamente, sentirsi come una persona sola e desiderare il bene e la felicità dell’altro.

Questo concetto di Amore (con la “A” maiuscola) non ha nulla a che fare con il sentimento dell’innamoramento che spesso scambiamo con il vero amore o con il carattere di possessività che abbiamo verso il nostro partner abituale. È un qualcosa di totalmente diverso, spesso difficile da comprendere, ma fondamentale se vogliamo praticare il vero Tantra.

Il sesso, guidato dall’Amore, non è più fine a se stesso e meccanico ma diventa il mezzo per aspirare a qualcosa di più elevato. Vissuto in questo modo, diventa più naturale e tutti i problemi legati alla sfera sessuale con il tempo spariranno, e questo perché il Tantra ha la capacità di trasformare la vita sessuale.

La sadhana kaula come via della realizzazione del Sé

La sadhana kaula, o “dottrina della mano sinistra”, non è solo un modo per subliminare il sesso ma soprattutto un mezzo per il miglioramento personale e raggiungere la “realizzazione del Sè”. Infatti l’Amore sessuale viene visto come punto di partenza per arrivare all’Amore Universale.

Inoltre seguire la via del Tantra vuol dire cambiare il nostro atteggiamento nei confronti della vita di tutti i giorni, vedere l’Amore ovunque, ossia essere “kaula” nello spirito. È importante a tale scopo, essere sempre focalizzati sul Sé e non sull’oggetto del godimento in modo da essere sempre nel “Qui ed ora”

Questo modo di vivere aumenta, inoltre, il piacere e ne migliora la qualità in quanto siamo focalizzati non sull’oggetto materiale ma sulle nostre sensazioni e sul godimento che ne proviamo.